CHERRY PICKING - di M.A.M. ce n'è uno solo!

11/05/2013

 

Come promuovere efficacemente un nuovo territorio,
evidenziandone le sue qualità…uniche

Di M.A.M. ce n’e’ uno solo!
Il titolo di questo incontro vuole evocare due cose: la prima che,
in un momento di crisi mai registrata nella storia, occorre
“stringersi a coorte”, rispolverando le nostre radici… materne;
la seconda che occorre promuovere le nostre peculiarità (bene
o male, si è sempre cercato di farlo), ma soprattutto comunicare
le nostre differenze, non più improvvisando ma supportati
da metodologie scientifiche. Se non faremo questo, purtroppo
“saremo anche pronti alla morte”…turistica.
La situazione economica delle imprese del nostro territorio,
infatti, ci spinge violentemente verso azioni concrete, abbandonando
definitivamente gli “stupidi campanilismi” che in pochissimi
anni ci hanno portato a passare dalle felicità e dalle
gratificazioni del boom economico, alle disperazioni e alle
rassegnazioni di una recessione infinita, dall’essere un territorio
eletto, invidiato da tutti, all’essere una non identificata parte
dell’offerta nazionale, che non deve più solo farsi conoscere ma
prostituire la sua tradizione di accoglienza, per portarsi a casa
qualche turista “naturale”.
Questo sarà l’argomento trattato dal Prof. Gianni Peroni, già
Presidente dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, Fondatore
del Centro Italiano di Studi Superiori sul Turismo; una relazione
in cui scienza ed esperienza si fonderanno e saranno “il sale” del
Progetto di Marketing Territoriale, denominato MarcuzzoFrom
Il secondo relatore, il Dr. Paolo De Cristofaro, medico nutrizionista
di riconosciuta valenza, membro del direttivo della SINU
(Società Italiana di Nutrizione Umana), invece illustrerà scientificamente,
il fattore differenziale che fà del “nuovo” territorio,
comprendente parte delle Marche e dell’Abruzzo, un’unicità: il
M.A.M., Modello Alimentare Marcuzziano.
Il MAM, che evidentemente prende origine dal Modello
Alimentare Mediterraneo, patrimonio dell’umanità sancito
dall’UNESCO nel novembre del 2010, rappresenta la proposta
per una corretta alimentazione (non dieta), attinta a piene mani
dalla cucina dei nostri avi, contestualizzata alle risorse naturali di
un territorio, che pur diviso prima tra due stati, poi tra due
regioni, ha sempre conservato e condiviso una tradizione del
buon mangiare e del buon bere, “sperimentalmente” salutari.
Per gli argomenti e per i relatori, il prossimo Cherry Picking
rappresenterà un momento storico per tutti coloro che sono
interessati allo sviluppo di una delle poche risorse economiche
di questo territorio ancora interessanti. Per questo la Fondazione
Abruzzo Europa ha messo al centro del suo programma,
per il 2013-14-15, il Progetto MarcuzzoFrom, convinta, ora più
che mai, che quello che si deve fare, SA’ DA’ FA’, come
recita il suo slogan istituzionale.
"Cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non e'
inferno, e farlo durare, e dargli spazio" (Le citta' invisibili - Italo Calvino)

Ore 10.00 Introduzione
Giovanni Peroni
Giampietro Gaetani
Vice Presidente Fondazione Abruzzo Europa
Ore 10.15 Promuovere un Territorio Speciale
Professore Ordinario di Marketing turistico
Università La Sapienza di Roma
Paolo De Cristofaro
Ore 10.45 Il Modello Alimentare Marcuzziano
Medico nutrizionista
Ore 11.15 Dibattito
Ore 11.45 Conclusioni
Fabrizio Luciani
Presidente Fondazione Abruzzo Europa